Diffusioneimmagine.it: il SEO.

Il racconto di una case history SEO di successo. Ovvero: come scalare le posizioni dei risultati di ricerca organici grazie a una strategia SEO ben studiata.

Il 18 luglio abbiamo rilasciato la nuova versione del nostro sito, www.diffusioneimmagine.it.

Un progetto dal design accattivante, nato per raccontare la qualità del nostro lavoro quotidiano. Serviva quindi una strategia SEO efficace che, conquistando le prime posizioni organiche dei motori di ricerca, permettesse al sito di raggiungere il nostro target. Era il momento di far intervenire il SEO Strategist di Diffusione Immagine.

Chiediamo quindi a lui di raccontarci come ha organizzato il suo lavoro.

Innanzi tutto ho cercato di capire attraverso quali parole volevo che il nostro sito fosse raggiunto. Per fare ciò mi sono posto alcune semplici domande.

Chi siamo?

Di cosa ci occupiamo?

Quali tra i nostri clienti hanno una risonanza importante e quali lavori possono aiutarci a essere indicizzati?

Una volta trovate le risposte, per prima cosa ho buttato giù una serie di parole chiave, che ho ordinato secondo quello che ritenevo essere il loro ordine di priorità, partendo da quella per me più rilevante fino ad arrivare a quelle strategicamente meno importanti.

La mia lista partiva quindi da “agenzia di comunicazione” (chi siamo), per continuare con parole quali “sviluppo siti web”, “branding”, “editoria” e “pubblicità” (cosa facciamo) e per concludersi infine con “griff”, “codital”, “rivista astigiani” e “consorzio dell'asti docg” (i clienti e il portfolio).

Per ognuna di esse innanzi tutto ho analizzato la densità di ricerca su Google grazie al Keyword Planner di Google Adwords. Ho così eliminato quei termini che, non venendo in pratica mai cercati, non mi avrebbero aiutato a generare traffico sul sito, neanche avessi conquistato la prima posizione organica. Sempre grazie al Keyword Planner di Google ho anche integrato la mia lista con alcune delle keyword che mi venivano suggerite inerenti ai servizi dell'agenzia e con un buon volume di ricerca.

Ho poi analizzato la posizione ottenuta su Google da ogni keyword nel corso del tempo grazie al vecchio sito. Mi sono così accorto che, mentre per la maggior parte delle ricerche effettuate la posizione organica era già buona, per la keyword “sviluppo siti web”, un servizio strategico per il business dell'agenzia, il sito www.diffusioneimmagine.it non era ancora indicizzato. Era quindi necessario improntare la strategia in modo da conquistare rapidamente un buon posizionamento su questa particolare ricerca.

Terminata la fase preliminare del mio lavoro, era giunto il momento di fare una revisione in ottica SEO dei testi dell'intero sito e dei tag presenti nelle varie pagine, lavoro che ho svolto aiutandomi con il tool SEO integrato in Wix. In particolare a livello di home page ho inserito le parole “sviluppo web” nei tag “title” e “meta description” e nei titoli di primo e secondo livello (<h1> e <h2>), oltre che nel corpo del testo, in modo da “collegare” il nuovo sito www.diffusioneimmagine.it a questa particolare ricerca.

Una volta sistemate tutte le pagine del sito, non restava che fare una verifica finale controllando nei vari motori di ricerca quali posizioni avevo conquistato su quelle che ritenevo essere le mie keyword strategiche e come era quindi migliorata la mia indicizzazione su di esse rispetto alla versione precedente del sito.

Ma quali sono i risultati ottenuti? Vediamoli un po' in breve. A oggi, il sito www.diffusioneimmagine.it ha conquistato i seguenti posizionamenti organici su Google:

  • 1° per la ricerca “diffusione immagine”

  • 1° per la ricerca “diffusione immagine asti”

  • 1° per la ricerca “agenzia di comunicazione asti”

  • 1° per la ricerca “agenzia di pubblicità asti”

  • 1° per la ricerca “agenzia di immagine asti”

  • 1° per la ricerca “agenzia di marketing asti”

  • 1° per la ricerca “comunicazione asti”

  • 1° per la ricerca “pubblicità asti”

  • 1° per la ricerca “editoria asti”

  • 4° per la ricerca “agenzia social marketing asti”

  • 5° per la ricerca “branding asti”

  • 7° per la ricerca “sviluppo web asti”

  • 2° pagina per la ricerca “codital”

  • 2° pagina per la ricerca “rivista astigiani”

È inoltre tra i primi risultati in Google Immagini per le ricerche “Griff Codital” e “Consorzio dell'Asti docg”.

Il risultato però più interessante è un altro, e riguarda il volume di traffico generato da ricerche organiche. Se si considera l'ultimo trimestre infatti, che è quello che ha visto il lancio del sito, il traffico organico è aumentato di quasi il 290% rispetto al trimestre precedente. Un risultato eccellente e che non può che migliorare.

Il lavoro non è ovviamente finito. Restano ancora molte posizioni da scalare sia per le attuali keyword che per quelle che, nel corso del tempo, si andranno ad aggiungere. Sicuramente però siamo estremamente soddisfatti dell'attuale posizionamento e siamo convinti di aver gettato le basi per un eccellente lavoro di SEO.

E dietro il tuo sito c'è una SEO Strategy efficace? Contatta il nostro esperto per una consulenza SEO gratuita!

#SEO #casehistory

Recent Posts
Archive