I siti internet (non) sono patate

Ovvero: guida pratica all'orientamento per (in)nativi digitali che vogliano realizzare il sito internet della propria attività.

Negli ultimi giorni in agenzia ci è capitato di interrogarci su di un aspetto interessante del nostro lavoro: la percezione che hanno i nostri clienti (o potenziali tali) dei prodotti e servizi che realizziamo.

E ci siamo resi conto di una cosa: per il nostro cliente medio, tra acquistare un sito internet e un sacco di patate non c'è alcuna differenza.

Questa affermazione può sembrare quasi provocatoria. E in effetti, lo è, almeno in parte.

Ma vediamo di motivarla insieme.

1. Chi chiede un preventivo, quantifica il nostro lavoro in pagine realizzate.

In altre parole, più sono le pagine che si immagina comporranno il suo sito, più il nostro potenziale cliente si aspetta un preventivo salato. Esattamente come più chilogrammi di patate si comprano, più alto sarà il conto finale.

Ma è davvero così? Un sito può essere composto da una pagina sola, ma essere realizzato in maniera tecnicamente perfetta, con testi e immagini qualitativamente alti e quindi funzionali allo sviluppo del business di chi l'ha commissionato, e arricchito di funzionalità complesse che richiedono un'attenta programmazione.

O, per contro, un sito può avere anche 100 pagine, composte però da poco testo e qualche immagine senza trattamenti o ritocchi che le rendano coerenti tra loro.

Quale sito secondo voi un cliente dovrebbe pagare di più?

2. Un sito costoso è sicuramente indice di buona qualità del prodotto realizzato.

Tornando alla metafora di partenza, così come una patata con il bollino “Made in Italy” e con un prezzo al chilo più alto ci si aspetta che sia qualitativamente migliore, allo stesso modo si parte dal presupposto che sia preferibile un sito più caro (e possibilmente realizzato da una qualche agenzia sulla cresta dell'onda).

Questo non è del tutto vero. Ormai le agenzie che vendono tra i propri servizi la realizzazione di siti web sono decine. Molte delle quali improvvisate, o composte da pseudo professionisti che si mascherano dietro un logo raffazzonato e un portfolio fotocopia.

Per altro, non esistono neanche dei veri e propri tariffari, per cui lo stesso identico lavoro, se domandato a 3 agenzie diverse, può avere dei prezzi completamente diversi tra loro. E non è affatto scontata l'equazione prodotto costoso = prodotto di qualità.

In realtà, volendo cercare una metafora per raccontare il nostro lavoro, la migliore secondo noi è quella della realizzazione di un abito su misura. Il sito internet infatti rappresenta per un'attività la sua vetrina, per cui funziona tanto meglio quanto riesce a esaltare l'eccellenza e i valori della realtà che rappresenta. E allo stesso tempo deve essere tecnicamente impeccabile, senza presentare cioè scuciture o imperfezioni che ne pregiudichino in modo inequvocabile la qualità.

Ma come può orientarsi una persona interessata a realizzare un sito internet tra le decine di offerte che si trovano in giro?

Innanzi tutto, un consiglio di fondo. Partendo dall'analogia con l'abito su misura, consigliamo sempre di chiedere un PROGETTO motivato (ovviamente gratuitamente e senza impegno) e NON un semplice preventivo.

Due sono i problemi che restano però: comprendere se il progetto proposto è funzionale alle proprie esigenze, e verificare che l'agenzia con la quale ci si sta relazionando abbia le capacità tecniche e professionali per relizzare un prodotto che sia qualitativamente valido.

In altre parole, bisogna saper leggere il progetto che ci viene proposto, e al tempo stesso bisogna avere gli strumenti per analizzare in modo critico il portfolio dell'agenzia con la quale ci si sta interfacciando.

Sicuramente si tratta di un lavoro complesso, se non si è “del settore”. Per questo abbiamo deciso di creare una serie di articoli-lezione nei quali analizzeremo con voi (e per voi) alcuni elementi cruciali per capire se un progetto web è di qualità o è invece il frutto di un lavoro superficiale o professionalmente inadeguato.

Per cui... restate connessi su queste pagine. E se avete dei dubbi, non esitate a scriverci all'indirizzo account@diffusioneimmagine.it. Saremo ben felici di rispondere alle vostre domande!

A presto!

#sviluppoweb #corsodicomunicazionedigitale

Recent Posts
Archive