Il sito web: meglio uno strumento stand alone o integrato?

Sito, Social, app. Come districarsi nel vasto mondo della comunicazione digitale.

Gennaio. È il momento di pianificare la strategia di comunicazione dell'anno nuovo, e hai deciso di fare il “salto” verso il digitale. I vantaggi ti sembrano evidenti: costi ridotti, possibilità di interazione continua con i tuoi clienti, modernizzazione della tua attività.

E così hai aperto una pagina Facebook, un canale Twitter, un account YouTube. Che in vario modo segui durante la tua giornata, ma che dopo un primo momento di entusiasmo non ti sembra stiano portando i frutti sperati. Decidi allora di contattare qualche agenzia per “fare anche il sito web” perché ti sembra evidente che, se ai Social aggiungi il sito, tutto per incanto inizierà a funzionare.

Almeno, così ti hanno spiegato gli account che, puntualmente, hai incontrato dopo aver telefonato alle agenzie che ti sembravano più valide.

Ma è davvero così?

Allora, partiamo da una doverosa premessa. Essere presenti sui Social Network con la propria attività non è un male. Anzi, può diventare la strada vincente per un rilancio del proprio business. Tutto dipende dai propri obiettivi e dal proprio pubblico: la “popolazione” di ogni Social differisce infatti in modo sostanziale da quella presente sugli altri per età, ceto sociale, interessi, linguaggio utilizzato. La “chiave” sta quindi nell'individuare il (o i) Social giusti per la propria attività e promuoversi su di essi con il linguaggio più adatto a catturare l'attenzione del proprio target, piuttosto che essere presenti in modo indiscriminato su tutti. Allora si che l'interazione Social – Sito può far crescere la propria visibilità (e di conseguenza il proprio fatturato) in modo esponenziale.

Tutto sembra bellissimo, se non fosse che.. ci sono due aspetti fondamentali da tenere in considerazione.

1. La comunicazione digitale, sia legata a un sito, a un blog o a un Social network, richiede tempo per dare dei frutti apprezzabili. Un lavoro fatto bene porterà a una crescita costante nel tempo di utenti (sotto forma di traffico, di follower, di visite), ma questo comporterà un impegno, almeno nella fase iniziale, continuo e consistente. Per contro, un lavoro “a singhiozzo”, con un canale aperto e poi seguito in modo discontinuo o con un sito lanciato e poi mai aggiornato, risulterà inefficace e comporterà solamente uno spreco di risorse. Meglio ridurre il numero di strumenti che si mettono in campo quindi, scegliendo in modo strategico i più idonei al proprio business ma seguendoli nel tempo, piuttosto che aprire una pagina su ogni Social Network esistente, lanciare un sito mastodontico e rilasciare anche una app e poi abbandonare il tutto a se stesso

2. Avere più strumenti diventa una strada vincente se si integrano tra di loro. Cosa significa, in termini pratici, questo concetto di integrazione? Semplicemente vuol dire dare a tutti gli strumenti una indentità visiva comune, connetterli gli uni agli altri (in modo che gli utenti possano “viaggiare” tra di loro in modo intuitivo) e spendere su di essi i propri contenuti in modo trasversale. Possibilmente scegliendo uno dei propri strumenti (di norma il sito, ma non è una regola assoluta) come fulcro della propria presenza digitale. È il concetto che, in gergo tecnico, viene definito Hub: vale a dire avere uno strumento (ad esempio l'online store, o il proprio sito/blog) che viene utilizzato per vendere i propri prodotti (o comunque generare fatturato), e intorno costruirvi una “rete” di altri strumenti digitali (Social Network, App, altri siti internet) con l'obiettivo di generare traffico sullo strumento principale, incrementandone di conseguenza l'efficacia.

Riassumendo. Se hai deciso di realizzare il sito internet della tua attività, e di utilizzarlo come strumento attivo nel generare business, sicuramente costruirci intorno una rete Social integrata è la strada giusta. Però, per non evitare di disperdere le tue risorse, pianifica questa attività insieme alla tua agenzia di riferimento: fatti supportare nella scelta dei canali, nella produzione dei materiali. E concentra i tuoi sforzi su un numero limitato di strumenti.

Ora che la prima bozza di strategia è impostata, è il momento di iniziare a pensare al tuo sito internet. Il vero motore del tuo business. Come costruirlo?

Lo vedremo insieme nel prossimo articolo. Resta connesso: ti aspettiamo.

#sviluppoweb #socialmarketing #facebook

Recent Posts
Archive